Beyond all borders

Il Genfest 2018 sarà una grande occasione di incontro fra giovani e culture. A 44 anni dalla prima edizione, sarà il primo genfest  nel continente asiatico.

L’appuntamento per migliaia di giovani da tutto il mondo  è al World Trade Center Metro Manila, Filippine, il 6-8 luglio 2018.  Li muove un’idea che informa la loro vita: costruire un mondo unito.  “Beyond all borders”  vuole essere invito a far crollare ogni confine, ogni barriera che ostacola l’edificazione di un mondo unito. Nei giorni che precedono l’evento di Manila viene offerta ad un gruppo di circa 500 partecipanti la possibilità di un primo contatto con la vasta cultura asiatica, specialmente ai giovani che provengono da altri Continenti. Ci sarà l’opportunità di un approccio al mondo indù, buddista e  alle diverse realtà sociali e culturali di diversi Paesi asiatici mediante svariate attività.

Expo

L’evento si inaugurerà il 6 luglio mattina con una expo internazionale che resterà aperta per i tre giorni del Genfest. Si tratterà di un percorso interattivo in cui fare esperienza della fraternità vissuta, vista come motore della storia dell’umanità. L’esposizione vedrà anche i cosiddetti “frammenti di fraternità”, concretizzazioni dei Giovani per un Mondo Unito. Nel pomeriggio seguirà un programma presso la sala del World Trade Center Metro Manila, in cui si alterneranno testimonianze di vita di singoli e gruppi, impegnati ad offrire il proprio contributo per la realizzazione della pace e di un mondo unito. Concluderà la giornata  un concerto asiatico di musica e performances che rappresenterà l’abbraccio del continente ai giovani convenuti a Manila.

Hands for Humanity

Il secondo giorno, oltre ad un centinaio di  forum e workshops in alcune università di Manila il programma prevede l’evento Hands for Humanity (H4H), mani per l’umanità: i partecipanti si recheranno nelle periferie di Manila, attuando in piccoli gruppi i “frammenti di fraternità” verso i soli, i poveri, gli ultimi. Attività simili saranno realizzate contemporaneamente dai Giovani  per un Mondo Unito a livello planetario.

Time Out

Altro momento a livello planetario sarà la preghiera per la pace nel mondo, nel rispetto delle varie tradizioni religiose. Si moltiplicherà in varie zone del mondo, trasformando quell’ora in un tempo di riflessione e preghiera in cui a tutte le latitudini e secondo i fusi orari diversi si chiederà uniti a Dio il dono della pace. Chiuderà la serata un concerto internazionale i cui artisti saranno i giovani provenienti dai diversi continenti.

Programma conclusivo

Nel programma conclusivo vi sarà la presentazione degli sviluppi  dello “United World Project” lanciato in occasione del Genfest 2012, allo scopo di  incrementare e diffondere la cultura della fraternità nella società civile e nelle istituzioni internazionali, di raccogliere e mettere in rete azioni fraterne di singoli e gruppi, di approfondire il paradigma della fraternità attraverso studi e ricerche. Si illustreranno progetti internazionali e locali, al fine di implementarli e diffonderli.

Per ulteriori informazioni e partecipazione dalla Svizzera vedi flyer  o info presso Noemi Locher  noemil@sunrise.ch

Download: