Foto: Ursel Haaf

"Punto di ascolto“ aperto

Apertura nella Svizzera italiana, come già attuato nelle altre regioni linguistiche nazionali, di un "punto di ascolto" sull'abuso spirituale e l'abuso di potere nell'ambito del Movimento dei Focolari.

Dall'estate del 2021, il Movimento dei Focolari dispone di "punti di ascolto" per gli abusi spirituali e di potere in Svizzera, Germania e Austria. D'ora in poi ce ne sarà uno anche nella Svizzera italiana.

Maria Magerl, corresponsabile del Movimento dei Focolari in Germania, Austria, Svizzera e Liechtenstein, spiega:

"Siamo consapevoli che ci sono state trasgressioni spirituali nel Movimento dei Focolari e che alcune persone hanno sperimentato varie forme di abuso spirituale e di potere attraverso il contatto con i membri della nostra comunità. Con questo punto di ascolto vogliamo creare uno spazio dove queste esperienze possano essere condivise, dove la sofferenza vissuta possa essere ascoltata. Vogliamo anche sensibilizzare, riconoscere e porre fine a questi abusi".

A tal fine, è ora disponibile un gruppo di specialisti di varie discipline, con un'offerta di colloqui e di supporto, raggiungibile attraverso i siti web ufficiali del Movimento.

Questi specialisti del punto di ascolto non appartengono al Movimento dei Focolari o non hanno comunque alcuna funzione di governo in esso. Lavorano in modo indipendente. I loro profili sono disponibili sulla homepage del sito e con loro è possibile un contatto diretto.

Roberto Rossi, corresponsabile del Movimento dei Focolari in Germania, Austria, Svizzera e Liechtenstein ricorda che: "Nell'ultima Assemblea generale dei Focolari di tutto il mondo, il tema dell'abuso nelle sue varie forme è stato molto sentito",

Infatti nel documento finale, l'organo di governo del Movimento riconosce gli errori commessi in passato e si rammarica profondamente che le persone interessate non siano state sufficientemente tutelate.

In esso l’Assemblea Generale ha deciso e dichiarato: "Ci impegniamo a rafforzare quanto già è in atto per la prevenzione di ogni forma di abuso fisico, sessuale, di potere e di coscienza.  (...) Ci impegniamo a promuovere ancora di più una cultura di prevenzione e promozione del benessere di ogni persona, con una formazione adeguata ed una comunicazione trasparente.

Le persone che fanno capo al punto di ascolto sono preparate per la segnalazione di casi di abuso spirituale; sono a disposizione, per le persone che si ritengono colpite, per colloqui e consigli sulle azioni da intraprendere.

Oltre a questa informazione sul sito, sono già state organizzate e sono previste giornate di formazione per le persone che ricoprono ruoli di responsabilità e per un’ampia cerchia di membri del Movimento dei Focolari.

Da vari anni il Movimento dei Focolari dispone anche di punti di contatto per i casi di violenza sessuale e per la loro prevenzione.